Bando Innovazione: al via la presentazione delle domande

La Camera di Commercio di Cuneo, con il Bando Innovazione – Anno 2024 intende promuovere e stimolare la diffusione della cultura digitale in tutti i settori economici attraverso il supporto a iniziative di innovazione e a strategie di marketing digitale evoluto.

Si tratta di un bando in doppia fase che prevede una FASE 1 di presentazione domanda e documentazione a partire dalle ore 9.00 del 6 maggio prossimo e una FASE 2 di rendicontazione e liquidazione dei contributi entro il 31 gennaio 2025.

Sono ammissibili alle agevolazioni le imprese aventi sede legale e/o unità locale cui è riferita l’attività oggetto di contributo in provincia di Cuneo.

Le aree di investimento finanziabili sono quattro:

LINEA 1 – “CONSULENZA E FORMAZIONE 4.0 E 5.0”

Sono ammissibili in questa linea tutte le spese di consulenza e di formazione finalizzate all’individuazione di processi innovativi e alla successiva implementazione di tecnologie 4.0 e 5.0 all’interno dei sistemi aziendali, come qui di seguito dettagliato:  

A. robotica avanzata e collaborativa

B. interfaccia uomo-macchina

C. manifattura additiva e stampa 3D

D. prototipazione rapida

E. cloud, High Performance Computing – HPC, fog e quantum computing

F. soluzioni di cyber security e business continuity (es. CEI – cyber exposure index, vulnerability assessment, penetration testing, ecc.)

G. intelligenza artificiale

H. blockchain

I. soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D)

J. simulazione e sistemi cyber fisici

K. integrazione verticale e orizzontale

L. soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain

M. personalizzazione di massa: implementazione di modelli per la produzione su larga scala di prodotti personalizzati

N. progettazione di un ambiente di lavoro collaborativo in cui le macchine e gli esseri umani lavorano insieme in modo più efficiente e sicuro.

LINEA 2 – “AGRICOLTURA 4.0”

Questa linea prevede come ammissibili le spese di consulenza, formazione e/o acquisto di attrezzature per agricoltura 4.0, agricoltura di precisione e stazioni agrometeorologiche e DSS.

LINEA 3 – “IOT E DATA ANALYSIS”

Per questa linea, il percorso di accompagnamento si articola in due fasi:

1. attività di tutoraggio gratuito realizzato a partire dal 19/03/2024 in collaborazione con esperti individuati da Dintec – consorzio per l’innovazione tecnologica, agenzia in house di Unioncamere, delle Camere di commercio e dell’ENEA, attraverso incontro di coaching dedicato per l’analisi dei fabbisogni digitali – max 1 ora da svolgersi prima della presentazione della domanda di contributo e comunque entro il 19/07/2024;

2. spese di consulenza e formazione finalizzate alla progettazione, adozione e/o implementazione di tecnologie connesse all’Internet of Things (IoT) e Data Analysis.

LINEA 4 – “DIGITALE SOTTO CASA-MARKETING EVOLUTO”

Il percorso “Digitale sotto casa – Marketing evoluto” prevede un percorso di accompagnamento articolato in 3 fasi:

  • attività di tutoraggio gratuito da svolgersi prima della presentazione della domanda di contributo (iscrizione al portale “digitalesottocasa.it”; incontro di coaching dedicato per l’analisi dei fabbisogni digitali – max 2 ore)
  • attività di formazione gratuita attraverso la fruizione di massimo 8 ore di webinar selezionati in funzione delle esigenze emerse nell’analisi dei fabbisogni, da completare entro e non oltre la presentazione della domanda di rendicontazione
  • spese di acquisto di software – strettamente connessi alle tecnologie seguenti – e spese di consulenza attinenti alla progettazione e sviluppo di canali digitali di promozione e comunicazione dell’impresa (es. sito internet, social network, piattaforme fieristiche digitali ecc.); piattaforme e sistemi per l’e-commerce e l’innovative payment; sviluppo di comunicazione digitale sul punto vendita fisico (digital shelf, sistemi per la misurazione dell’utenza sul punto fisico, chioschi digitali interattivi).

Quali imprese possono accedere a questa linea

Tale linea è accessibile ai seguenti soggetti:

  • codice Ateco settore commercio (ammissibili codici Ateco 45, 46 e 47 rientranti nel settore G “COMMERCIO ALL’INGROSSO E AL DETTAGLIO; RIPARAZIONE DI AUTOVEICOLI E MOTOCICLI”)
  • attività di somministrazione alimenti e bevande (ammissibili codici Ateco 55 e 56 rientranti nel settore I “ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI ALLOGGIO E DI RISTORAZIONE”)
  • imprese artigiane
  • piccoli produttori agricoli iscritti nella sezione coltivatori diretti o nella sezione impresa agricola

In conclusione, l’iniziativa promossa dalla Camera di Commercio rappresenta un’importante opportunità per le imprese desiderose di investire nell’innovazione e nella crescita.

Tuttavia, la verifica dei requisiti e la complessità delle procedure di presentazione della domanda potrebbe rappresentare una sfida per molte realtà aziendali. Con la guida esperta e il supporto di RW Consulting, le aziende possono affrontare questo percorso con fiducia, massimizzando le loro possibilità di ottenere i contributi necessari per portare avanti progetti innovativi e promettenti.